USA ecco tutte le opportunità che il libero scambio potrebbe portare al gioiello Made in Italy - Gioiellerie

Il mercato degli Stati Uniti d´America è sempre stato molto importante per il gioiello Made in Italy, un vero e proprio punto di riferimento per tutte le gioiellerie che desideravano accrescere i loro affari e creare un business di ampio respiro. Pensate infatti che sono state numerose le occasioni nel corso degli anni in cui ben il 30% dell´export dell´oreficeria italiana era destinata agli USA. Oggi però sembra che la situazione stia lentamente cambiando, cambiamenti causati senza dubbio dalla crisi ma non solo. Cerchiamo di capire insieme la situazione e quali sono i possibili orizzonti per il futuro.

Gioiellerie italiane e USA, i problemi
Nel corso degli ultimi anni l´export di gioielli Made in Italy verso il mercato americano si è ridotto ad un terzo, una quota insomma in caduta che è causata ovviamente in primo luogo dalla crisi economica, crisi che come ben sappiamo non ha toccato infatti solo il nostro paese bensì ogni angolo del mondo, anche di una potenza economica tanto importante come l´America. Credere però che questa situazione disastrosa del gioiello Made in Italy sia dovuta solo ed esclusivamente alla crisi economica è del tutto sbagliato, anche il problema dei dazi sin troppo elevati e delle leggi sempre più stringenti non è da sottovalutare, così come non è da sottovalutare la mancanza di attenzione e di informazione degli imprenditori italiani verso i vari cambiamenti del mercato d´oltreoceano, una mancanza di attenzione che ha portato molti imprenditori a perdere alcune ottime opportunità.

Il libero scambio
All´orizzonte ci sono però importanti novità, novità che per adesso sono ancora al vaglio ma che potrebbero trasformarsi in realtà nel giro dei prossimi mesi. Stiamo parlando dell´accordo di libero scambio che gli Stati Uniti d´America hanno intenzione di siglare con l´Unione Europea, un accordo che porterà molti cambiamenti e che permetterà agli USA di tornare ad essere il mercato privilegiato per il gioiello Made in Italy. L´accordo di libero scambio permetterebbe infatti una notevole riduzione sui dazi dei prodotti Made in Italy che arrivano in America e permetterebbe di ottenere degli standard internazionali. In questo modo i nostri prodotti italiani costerebbero molto meno all´america e non verrebbero fermati alla dogana come invece oggi spesso accade, prodotti insomma che avrebbero modo di circolare con maggiore facilità.

Il Piano USAIl Piano USA
Proprio guardando ai cambiamenti positivi che il mercato globale sta per affrontare il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso, con la collaborazione di ICE Agenzia e di confindustria, di dare il via al Piano USA, un piano dedicato a tutte quelle imprese, non solo orafe ovviamente, che ancora non sono presenti sul mercato americano ma che hanno intenzione di espandersi e di consolidare la oro presenza in USA. Questo piano promette agli imprenditore di essere sempre informati, formati e aggiornati e promette di offrire tutti gli strumenti necessari per espandersi con la speranza che l´economia del mondo intero possa in questo modo tornare a girare proprio come un tempo.

Articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ti è servito questo articolo aiutaci a crescere, iscriviti anche tu alla nostra newsletter