Oro bianco e allergia - Oro bianco

Oro bianco e allergia, la nuova normativa sul nichel


L´oro giallo può essere messo in lega con molte diverse tipologie di materiali e si arriva così a creare l´oro bianco, l´oro rosa, l´oro verde e tutte le altre meravigliose tonalità di questo metallo davvero molto amato. L´oro bianco è stato però in questo periodo messo sotto accusa, per la sua realizzazione infatti si è spesso utilizzato il nichel, un metallo questo a cui molte persone sono allergiche.

Oro bianco e allergia
L´allergia al nichel è davvero molto diffusa, secondo le statistiche infatti il 10% della popolazione mondiale ne soffrirebbe. Ovviamente non tutti sono allergici al nichel nello stesso identico modo, ma si tratta in ogni caso di un´allergia davvero molto fastidiosa. Le zone del corpo che stanno a diretto contatto con il nichel, e quindi anche con i gioielli in oro bianco che lo contengono, si arrossano, iniziano a prudere in modo intenso e si coprono di lesioni e vescicole che rompendosi vanno anche a formare delle vere e proprie croste.

Il nichel, dove si trova
Coloro che sono allergici al nichel devono allora stare attenti a tutti i gioielli in oro bianco, alle collanine, ai bracciali, agli orecchini, ma anche ai piercing, alle cerniere e ai bottoni di jeans, pantaloni e gonne, ai gancetti dei reggiseni e anche a molte diverse specie di alimenti. Per quanto riguarda gli alimenti un buon dietologo è in grado di darvi una lista di tutto ciò che dovete eliminare dalla vostra dieta, per quanto riguarda invece gli altri oggetti dovrete andare per tentativi, è infatti impossibile sapere con certezza se il nichel è presente ad esempio nei bottoni dei jeans.

Oro bianco e allergia, la nuova normativa
Per quanto riguarda i gioielli in oro bianco è per fortuna arrivata una nuova normativa europea pensata proprio per evitare spiacevoli effetti collaterali a tutti coloro che sono allergici al nichel. La nuova normativa UNI EN1811/2011 è entrata in vigore il 1 aprile, è una normativa di cui purtroppo si parla davvero poco e che è invece importante imparare a conoscere in modo approfondito. Andiamo allora a scoprirla insieme. Tutti i prodotti che hanno una percentuale in nichel dovranno essere in possesso secondo questa nuova normativa di un tasso di cessione non superiore a 0,2 g/cm2 per settimana per tutti i prodotti che entrano in contatto con le zone perforate del nostro corpo come gli orecchini quindi e i piercing e di un tasso di cessione non superiore a 0,5 g/cm2 per settimana per tutti i prodotti che invece stanno a contatto con la pelle come bracciali, collane, catene, anelli, orologi e simili. Non solo, tutti questi oggetti dovranno anche essere in possesso di un adeguato rivestimento esterno che offra una sorta di isolamento della pelle dal materiale.

E i vecchi oggetti in oro bianco?
Come tutti ben sappiamo nelle gioiellerie possono esserci alcuni oggetti delle passate collezioni che sono rimasti invenduti, oggetti che quindi non sono stati realizzati secondo questa nuova normativa. Questi oggetti non possono essere messi in commercio, i commercianti devono provvedere quindi a smaltirli. Quando andate ad acquistare un gioiello in oro bianco cercate allora di prestare molta attenzione a ciò che vi viene offerto e chiedete sempre se questo oggetto è stato realizzato seguendo la normativa vigente.

Articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ti è servito questo articolo aiutaci a crescere, iscriviti anche tu alla nostra newsletter