Le gioiellerie hanno visto una crescita del 6 per cento questi i dati del report Euromonitor - Gioiellerie

Sono arrivati i dati ufficiali del report di Euromonitor sull´andamento delle gioiellerie e del mercato dei beni preziosi. Secondo Euromonitor le gioiellerie avrebbero visto una crescita del 6% durante il 2013, una crescita purtroppo poco intensa. Si tratta infatti della crescita meno importante degli ultimi 4 anni e questo significa che il mercato dei gioielli, dell´oro, degli orologi non riesce più ad espandersi come un tempo. La causa? Ovviamente il problema deve essere ricercato nella situazione economica di tutto l´Occidente, una situazione che è a dir poco turbolenta, una situazione di intensa crisi da cui per adesso nessun paese sembrare riuscire a risollevarsi.

Gioiellerie, l´importante è scegliere i mercati giusti
Il quadro che abbiamo appena avuto modo di delineare sembra disastroso, ma la verità è che ci sono alcuni mercati che ancora oggi vivono invece una situazione di grande successo, mercati che ovviamente sono fuori dal circuito occidentale. È ovvio quindi che è a questi mercati che il settore orafo deve fare riferimento, mercati che possono così aiutare le aziende di tutto il mondo a risollevare la loro condizione al meglio. Secondo i dati di Euromonitor i mercati su cui le gioiellerie devono puntare sono in modo particolare l´Indonesia e la Thailandia, ma anche l´India, il Brasile e ovviamente la Cina.

Il mercato dell´oro in Indonesia
Secondo il report di Euromonitor per adesso le vendite di gioielli e orologi in Indonesia non sono particolarmente intense, ma nonostante questo la crescita di questo settore è veloce e questo significa che si tratta di un settore in espansione che merita di essere tenuto sotto controllo. Collane, bracciali, orecchini e anche orologi di grande lusso vengono richiesti sempre più di frequente e i marchi che riescono ad avere su questo mercato un successo sempre maggiore sono i grandi marchi come Cartier o Rolex. Tutto questo è dovuto al benessere economico di molte famiglie, pensate infatti che sono oltre 17 milioni le persone in Indonesia che hanno la fascia di reddito più alta, numero questo che secondo recenti stime è destinato a salire davvero molto nel corso dei prossimi anni. L´Indonesia è allora un mercato in espansione che le gioiellerie devono cercare di raggiungere, il problema però è che la legislazione di questo paese è molto rigida. Tutte le marche estere, non solo di gioielleria ovviamente, che vogliono arrivare sul mercato indonesiano devono infatti necessariamente firmare una collaborazione con un partner del luogo.

Il mercato dell´oro in Thailandia, India, Brasile e Cina
Il report di Euromonitor ha messo in evidenza anche la situazione della Thailandia, un paese questo in cui infatti le vendite di beni di lusso sono aumentare addirittura dell´11% lo scorso anno. La crescita thailandese è dettata dallo sviluppo immobiliare sempre più intenso e dalla nascita di centri commerciali di lusso nella zona di Bangkok, anche in Thailandia insomma si sta sempre meglio dal punto di vista economico e si hanno quindi più possibilità di acquistare beni di lusso. In India e in Brasile ci sono condizioni economiche non proprio eccellenti per non parlare poi della situazione politica che è particolarmente instabile. Se è vero che quindi l´economica vede in questo momento uno stallo è vero anche che questa situazione non sembra aver avuto alcun genere di impatto sui gioielli e gli orologi di lusso. Coloro che vivevano una condizione economica eccellente la vivono ancora oggi e possono quindi continuare ad acquistare beni preziosi. In questa nostra carrellate dei mercati su cui le gioiellerie devono puntare non dobbiamo dimenticare ovviamente anche la Cina. Abbiamo già visto infatti che la Cina è il mercato più attivo sul versante dell´oro e dei beni preziosi.

Articoli che potrebbero interessarti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ti è servito questo articolo aiutaci a crescere, iscriviti anche tu alla nostra newsletter